SFRATTO PER MOROSITÀ: IL PUNTO DI VISTA DEL PROPRIETARIO.

sfratto

Gentile Avvocato, scrivo perché sono proprietario di un immobile che ho dato in affitto un paio di anni fa a una famiglia con regolare contratto 4+4. Purtroppo da tre mesi non ricevo più il bonifico e l’inquilino, pur lavorando, dice che non riesce a fare fronte alla spesa. Sono molto dispiaciuto, ma non posso rinunciare alla mia unica fonte di reddito e vorrei sfrattarli. Si tratta di una causa molto lunga?

Lo sfratto per morosità - ovverosia come nel Suo caso quando l’inquilino non paga più - consente al locatore, in tempi relativamente brevi, di rientrare nella disponibilità dell’immobile. 

Due sono i presupposti necessari:

- un regolare contratto scritto di locazione immobiliare ad uso abitativo o commerciale;

- il mancato pagamento di una sola mensilità (per gli immobili ad uso abitativo, come stabilisce l’art. 5 della L. 392/1978), decorsi venti giorni dalla scadenza prevista. Per una locazione commerciale, la legge richiede un “grave inadempimento”, per cui una sola mensilità non pagata potrebbe non bastare.

Leggi tutto

ANIMALI IN CONDOMINIO

animalicondominioGentile Avvocato sto per trasferirmi in condominio insieme al mio cane. Il vecchio proprietario dal quale ho acquistato la mia nuova casa mi ha detto che i condomini sono abbastanza tranquilli e tolleranti. Vorrei sapere se ci sono dei divieti e dei limiti per gli animali in condominio. Grazie. C.

Gentile Signora, dopo la riforma del condominio il nuovo art. 1138 del Codice Civile dichiara espressamente che il regolamento non può vietare il possesso o la semplice detenzione di animali domestici in casa o all'interno del condominio.

Nulla sembra essere cambiato però per i regolamenti già in uso prima della riforma, perché la nuova disposizione di legge, che non tutela un interesse di ordine pubblico, è destinata ad avere efficacia solo per il futuro, secondo il principio vigente nel nostro ordinamento dell’irretroattività della legge.

Siccome la norma non è inderogabile, il divieto potrebbe continuare a esistere anche in futuro in un regolamento di natura contrattuale, a condizione che la relativa clausola fosse trascritta nei pubblici registri immobiliari, al fine di renderla opponibile al nuovo acquirente.

Leggi tutto

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA E INDAGINI PRE-IMPIANTO: LA CORTE COSTITUZIONALE SOPPERISCE AL VUOTO NORMATIVO.

procreazioneassistitaBuongiorno avvocato, mia moglie ed io siamo portatori di una patologia genetica. Abbiamo provato ad avere una gravidanza e l’abbiamo dovuta interrompere. Possiamo accedere alla fecondazione assistita per conoscere lo stato di salute del bambino, prima del trasferimento dell’utero? La legge dà questa opportunità solo alle coppie sterili? Grazie. F.

A dire il vero, in un caso simile al vostro, la Corte Costituzionale è stata chiamata a pronunciarsi proprio sulla L. 40/2004 e ne ha dichiarato l’incostituzionalità nella parte in cui vieta(va) l'accesso alla fecondazione assistita e alla diagnosi pre-impianto alle coppie con gravi patologie genetiche trasmissibili al nascituro (artt. 1, c. 1 e 2, e 4, c. 1).

La Corte ha uniformato il sistema raccordando la L. 40/2004 con la L. 194/1978. I diritti delle coppie fertili ma portatrici di patologie genetiche trasmissibili, alle quali era precluso l'accesso alla PMA (procreazione medicalmente assistita) e alla diagnosi genetica di pre-impianto (PGD) sono stati livellati ai diritti di delle coppie che ricorrono all'interruzione volontaria della gravidanza dopo il 3° mese.

Leggi tutto

AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO PER LA ZIA ANZIANA.

Hand in handBuongiorno Avvocato, Le scrivo perché ho una zia anziana che vive sola e comincia a non essere più autonoma nella gestione quotidiana. Io sono l’unica parente, abito lontano e non posso occuparmi di lei. Ho sentito parlare dell’istituto dell’amministrazione di sostegno, vorrei sapere se e come posso aiutarla. Grazie. M.

L’amministrazione di sostegno è uno strumento previsto dalla L. 6/2004 per proteggere le persone con particolari difficoltà e ridotta capacità di autonomia. In tali circostanze si può richiedere al Giudice la nomina di un amministratore ovverosia di una persona che curi gli interessi del beneficiario.

Leggi tutto

I servizi per gli utenti

Alcune delle specializzazioni di cui potrete avvalervi.

Diritto civile

L'insieme di norme che regolano i rapporti tra privati (diritti reali, obbligazioni e contratti, diritti e capacità della persona).

Diritto di famiglia

È il complesso di norme che disciplina i rapporti personali e patrimoniali nella famiglia tradizionale e in quella di fatto.

Tutela del consumatore

Difesa dei diritti e degli interessi del cittadino, inteso come fruitore di beni materiali e servizi per uso privato.

Infortunistica stradale

Assistenza e consulenza a chi è coinvolto in un sinistro.

Locazioni e condominio

Contrattualistica, assistenza e tutela sugli immobili.

Recupero crediti

Attività stragiudiziale e giudiziale rivolta ad ottenere il pagamento di un credito.

Vai al blog del sito

Ultimi aggiornamenti