BED AND BREAKFAST IN CONDOMINIO: SE IL REGOLAMENTO LO VIETA.

bbGentile Avvocato, vorrei iniziare un’attività di B&B nel mio appartamento, ma abito in condominio e il nostro regolamento lo vieta. Cosa posso fare, devo rinunciare davvero? Angela B.

Gentile Signora Angela non deve affatto rinunciare. Un caso simile al suo è stato recentemente trattato dal Tribunale di Verona che, con la sentenza del 22 aprile 2015, ha annullato la delibera che vietava a una signora con le Sue stesse intenzioni, di adibire le due unità immobiliari di cui è proprietaria ad attività di bed and breakfast e ai suoi ospiti di accedere alle parti comuni del condominio (piscina, parco, campo da tennis).

Secondo il Tribunale, il regolamento condominiale contrattuale che proibisce una destinazione d’uso diversa da quella abitativa per gli immobili, deve essere interpretato nel senso di consentire l'attività di B&B che implica un uso “para-familiare” dei locali anche se gestiti da un'impresa commerciale.

Leggi tutto

SUCCESSIONI: ACCETTAZIONE EREDITÀ

testamentoBuongiorno avvocato le sottopongo un problema. Io e i miei cugini siamo stati designati eredi nel testamento di uno zio. Alcuno di noi hanno accettato l’eredità, mentre altri non intendono fare nulla. Cosa si può fare affinché prendano una decisone?
Grazie.
F. da Ravenna

Signor F. i suoi cugini che sono ancora “chiamati all’eredità” (così si definiscono coloro che, designati eredi, non hanno ancora accettato o rinunciato) hanno dieci anni dalla morte dello zio per decidere cosa fare. Tale infatti è il termine di prescrizione concesso dall’art. 480 del Codice Civile.

Leggi tutto

VACANZE ROVINATE

 

vacanza rovinataBuongiorno Avvocato, mi chiamo L. e sono “reduce” da una vacanza in presunto paradiso tropicale. Le racconto in breve. Ho acquistato in agenzia un pacchetto turistico per una vacanza al mare del valore di Euro 800 e della durata di dieci giorni. Qualche giorno prima della partenza mi viene comunicato che il volo è stato posticipato di un giorno rispetto a quanto programmato. Giunta a destinazione ho visto purtroppo che il bel mare del catalogo in realtà era sporchissimo a causa di uno scarico di un’ industria situata vicino alla spiaggia. Per finire, la cena esclusiva in riva al mare facente parte del pacchetto, non c’è stata perché il pescatore che doveva fornire il pesce si è ammalato. Sono tornata ieri e non ho ancora smaltito la rabbia, ma nel frattempo vorrei capire come posso chiedere i danni e a chi.

Grazie. L. da Reggio Emilia

Gentile Signora, quando capita di subire degli inconvenienti causati dall'inadempimento dell'organizzatore della nostra vacanza, è necessario agire immediatamente. Nel Suo caso, in cui i problemi non si sono risolti in loco, occorre innanzitutto raccogliere il maggior numero di prove tramite foto e testimonianze, per poi inviare un reclamo a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno entro il termine di dieci giorni lavorativi dal rientro, indirizzato all'organizzatore - tour operator e al venditore - agenzia (artt. 43-47 Codice del Turismo).

Leggi tutto

RISCALDAMENTO CONDOMINIALE: CONTABILIZZATO O AUTONOMO?

riscaldamentoSalve Avvocato abito in un condominio di venti unità con caldaia centralizzata. Nella prossima assemblea, tra i punti all’ordine del giorno parleremo anche del riscaldamento e inizieremo a vagliare la possibilità di passare al “contacalorie”. Prima di accodarmi al resto dei condomini vorrei sapere se posso distaccarmi. Mi serve il consenso del condominio? Mario, Bologna.

Signor Mario, approfitto della sua domanda per fare il punto della situazione sul tema del riscaldamento nei condominii. Innanzitutto deve sapere che le valvole termostatiche (i cosiddetti contacalorie) diventeranno presto obbligatorie per gli impianti centralizzati. A prevederlo è il decreto legislativo 102/2014 che ha recepito la direttiva 2012/27 UE sull'efficienza energetica. Entro il 31.12.2016, i condominii con riscaldamento centralizzato dovranno dotarsi di un impianto che consenta il conteggio delle calorie e a tale scopo installare su ciascun termosifone delle unità immobiliari una valvola termostatica con il contabilizzatore.

Detto ciò, e lasciando le valutazioni tecniche alle opportune sedi, un condomino – come Lei - potrebbe ritenere maggiormente conveniente abbandonare l’impianto comune e dotarsi di un impianto autonomo.

Leggi tutto

Altri articoli...

I servizi per gli utenti

Alcune delle specializzazioni di cui potrete avvalervi.

Diritto civile

L'insieme di norme che regolano i rapporti tra privati (diritti reali, obbligazioni e contratti, diritti e capacità della persona).

Diritto di famiglia

È il complesso di norme che disciplina i rapporti personali e patrimoniali nella famiglia tradizionale e in quella di fatto.

Tutela del consumatore

Difesa dei diritti e degli interessi del cittadino, inteso come fruitore di beni materiali e servizi per uso privato.

Infortunistica stradale

Assistenza e consulenza a chi è coinvolto in un sinistro.

Locazioni e condominio

Contrattualistica, assistenza e tutela sugli immobili.

Recupero crediti

Attività stragiudiziale e giudiziale rivolta ad ottenere il pagamento di un credito.

Vai al blog del sito

Ultimi aggiornamenti